Home / COMUNI / San Ferdinando di Puglia

San Ferdinando di Puglia

San Ferdinando di Puglia

San Ferdinando di Puglia  (Sanfrdnend  nel dialetto locale) è un comune di 14.842 abitanti (7.386m; 7.456f) della provincia di Barletta-Andria-Trani. Fino al 2004 ha fatto parte della Provincia di Foggia.

Fondato da Ferdinando II di Borbone, si trova alla sinistra del fiume Ofanto, su una piccola collina che domina sui territori limitrofi,a quota 68 mt s.l.m. ed è circondato da vigneti, uliveti, carciofeti e pescheti.

Storia

Fu fondato nel 1847 come colonia agricola, derivata dall'antico borgo di San Cassano, al fine di tentare di risollevare alcuni problemi di carattere economico e sociale che affliggevano la parte meridionale del Tavoliere delle Puglie. L'idea di fondare una colonia agricola nella zona fu concepita dal giovane monarca Ferdinando II di Borbone in occasione del suo viaggio ufficiale attraverso il regno, svoltosi nel 1831. Il progetto socio-economico della colonia che fu presentato nel 1839 dall'intendente di Capitanata, Gaetano Lotti, prevedeva:

  • L'insediamento di 50 famiglie provenienti dalle saline di Barletta (l'attuale Margherita di Savoia);
  • un fondo di 10 versure concesso in enfiteusi ad ogni famiglia;
  • una casa colonica con 2 cavalli, una caretta, attrezzi, sementi, piante, ecc.. a ciascuna famiglia emigrante.

Inoltre per uso comune della colonia sarebbero stati assegnati 100 versure da destinare al pascolo di buoi mentre altre 60 versure sarebbero state riservate per la piantagione di vigne e alberi da frutto; la colonia sarebbe stata dotata in aggiunta di una chiesa, un centimolo (mulino) con forno e 2 pozzi, alcune case in muratura e un centinaio di pagliai (che diedero in seguito la loro immagine per la realizzazione dello stemma cittadino) e che furono causa di due gravosi incendi che dilaniarono la nascente comunità. Nel 1848 prese la denominazione di San Ferdinando, in onore del re santo Ferdinando III di Castiglia e León, patrono del monarca delle Due Sicilie Ferdinando II di Borbone. Successivamente al toponimo fu aggiunta la denominazione di Puglia  in modo da distinguere la cittadina dall'omonimo comune della Calabria.

   

Eventi

Ogni anno, a cavallo tra ottobre e novembre, si svolge la Fiera Nazionale del carciofo  dove vengono presentate sia le nuove tecnologie di coltivazione, sia i prodotti tipici del luogo, in particolare pesche e carciofi, rinomati in tutta Italia per la loro qualità, tanto da conferire alla città l'appellativo di città delle pesche e dei carciofi .altresi si assegna iul carciofo d'oro al miglior espositore.
 La festa patronale si svolge nei primi giorni di settembre.

   

Economia

La città di San Ferdinando,sin dalle sue origini, pone le sue radici nel settore primario e nella coltura di prodotti tipici del luogo quali in primo luogo pesche e carciofi,viti e olivi che da anni oramai hanno portato alla ribalta, in campo sia nazionale che internazionale, i prodotti che questa terra, con amore e dedizione dei suoi contadini, produce. Originariamente la terra era incolta e coperta da migliaia di peri selvatici (i peràzze) , lentisco, timo e sarapullo. In seguito i terreni dissodati vennero coltivati con 7564 alberi di cui 629 olivi, 1677 peri, 20 fichi, 4046 mandorli, 35 peschi(varietà percochi), 1058 cespugli di mandorli e 99 viti estese in tutto in un'area di 34 versure. Al centro di queste piantagioni esisteva una torre per il guardiano, una stalla, un gallinaio, un giardinaio con viti a pergolato e una fabbrica per l'industria pastorizia. Era presente inoltre la coltura di Grani teneri come Orzi, Avene, Frumenti e Fave. Tra il 1854 e il 1855 le colture fruttarono alla nascente comunità 1600 barili di vino, 815 tomoli di olive, 33,50 cantaie di peri, 500 tomoli di mandorle, 10 cantaie di fico e infine 12 cantaie di albicocche. Da sottolineare che allora non esistevamo sistemi irrigui,ma solo nella zona coltivata a ortaggi l'irrigazione veniva effettuata per mezzo di molini da pozzo. Verrà introdotta poi la coltura del carciofo, in particolare del "violetto"  di San Ferdinando, apprezzato in tutto lo stivale. Le numerose aziende in campo agricolo, nate nel giovane comune, hanno provveduto a esportare i prodotti tipici del paesino a livello nazionale ed internazionale.

    

Amministrazione

Sindaco : Salvatore Puttilli (centrodestra) dal 29/05/2007
 Centralino del comune : 0883 626218

Nel maggio 2007 è stato eletto sindaco Salvatore Puttilli (ex-Margherita), alla guida di una coalizione di centro-destra. Nei 15 anni precedenti la città era stata governata da una coalizione di centro-sinistra.